I Domenica di Avvento Anno A | commento al Vangelo Domenicale di Don Arturo Di Sabato


don-arturo-di-sabato-1Rubrica – “A contatto con il Vangelo – a cura di Don Arturo Di Sabato Vicario Parrocchiale, Santa Maria della Spiga – Lucera e Assistente Spirituale Sezione U.A.L. (Unione Amici di Lourdes).
Commenti e riflessioni sul Vangelo Domenicale.

Il seme della Vita | I Domenica di Avvento Anno A 
1 dicembre 2019 – al vangelo secondo Matteo (Mt 24,37-44)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Come fu ai giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata. Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di  capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi state pronti, perché nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo”.

anche voi state pronti, perché nell’ora che non immaginate, il Figlio dell’uomo verrà” (Mt24,44)
Carissimi,
con la prima domenica d’avvento la chiesa apre un nuovo anno liturgico, l’anno A durante il quale ci faremo accompagnare dall’Apostolo ed Evangelista Matteo.
In tutte le chiese, viene composta la tradizionale Corona d’avvento con le quattro candele dei vari colori (le quattro domeniche) e la quinta la bianca quella del Natale.
Oggi è la Candela del colore Verde, si la Speranza, perché Gesù in questa pagina odierna ci invita a tenerci pronti per il suo ritorno in un ora che noi non nemmeno possiamo immaginare. Quest’attesta del suo ritorno dobbiamo viverla con amore, con gioia, senza preoccupazioni, tantomeno con paure varie.
Vigiliamo su noi stessi, sulle nostre azioni. Riflettiamo anche su come affrontiamo gli avvenimenti della vita, quelli che avvengono nel mondo e se siamo pronti a “leggerli”alla luce della Parola di Dio.
Non manchi, in questo tempo d’avvento la preghiera, perché è importante e nel pensare che il Signore sta per venire, ripetiamo: Vieni Signore Gesù!
Parola d’ordine: Vigilanza!

Buona domenica e buon anno liturgico
Vostro don Arturo

 

 

 

 

 

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

Vicario Parrocchiale, Santa Maria della Spiga - Lucera e Assistente Spirituale Sezione U.A.L. (Unione Amici di Lourdes)

Lascia un commento