Dialettando 105 – Modi di dire Lucerini


Lino Montanaro“Dialettando” , la rubrica di Lino Montanaro propone tutti i giovedì proverbi e modi di dire lucerini, tramandati di generazione in generazione, per non dimenticare le origini della nostra amata Lucera.

DIALETTANDO 105

A Lucera non si dice ” Le persone parlano troppo a vanvera, senza rendersi conto di quello che dicono” ma si dice
‘SI ‘A GGÈNTE TENÉSSE U’ CÚLE CÚM’A VOCCHE, SAJE QUANTA PITITE FACESSE!!

A Lucera non si dice “I capricci dei bambini passano solo con qualche sberla ” ma si dice
– “QUANNE A ‘I CRIJATÚRE I VÉNENE ‘I STRÌSEME, CE VONNE ‘I TACCARATE!

A Lucera non si dice ” I soldi aprono tutte le porte” ma si dice
– “CHI TÉNE DENARE E FFÀ DENARE, S’APPARÉNDE CHE CHI VOLE

A Lucera non si dice “Non sperare aiuto da quella persona” ma si dice
– “QUILL’ÉJE ‘NU SANDE CHE NEN FACE MERACÚLE

A Lucera non si dice “Le circostanze sono cambiate in peggio” ma si dice
– “SO FFENÚTE ‘I PACCHE D’AMÈRECHE

A Lucera non si dice ” La campagna richiede continue cure e fatiche” ma si dice
– “VIGNE E ÚRTE VONNE L’ÓME MÚRTE

A Lucera non si dice “Ho veramente propositi vendicativi“ ma si dice
– “STACE GGIÀ PRUMISSE, L’ÀGGHJA FFÀ ‘NU SERVÌZZEJE

A Lucera non si dice “Non rappresenta molto la perdita dell’amicizia di una persona poco stimata “ ma si dice
– “MÍTTE ‘U LÚTTE ‘O PESSCIATÚRE

A Lucera non si dice “Sono cambiati i tempi “ ma si dice
– “SONNE FERNÚTE ‘I TIMBE D’I CÒPPELE LONGHE!

A Lucera non si dice ” È una persona che perennemente semina discordia“ ma si dice
FACE ASSCÌ ‘I GUÈRRE DA SÓTT’A TTÈRRE, MANGHE ‘I ZINGHERE CH’I TREPETILLE MMANE

[LINO MONTANARO BIOGRAFIA E PUBBLICAZIONI PRECEDENTI]

 

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

"Dialettando" è una rubrica di Lino Montanaro che ha raccolto prima nella sua memoria e poi in appunti, proverbi, modi di dire, espressioni tipiche lucerine, pillole di saggezza popolare, tramandate di generazione in generazione. [biografia]

Lascia un commento