Rinascita donna: A Passo di Prevenzione…


Il 23 ottobre il Centro Antiviolenza “Rinascita Donna”, convenzionato con l’ambito territoriale del Subappennino Dauno Settentrionale e coordinato dall’”Osservatorio Giulia e Rossella” di Barletta, in collaborazione con la cooperativa “Paidos” ha iniziato le sue attività di sensibilizzazione e prevenzione alla violenza di genere nelle scuole di ogni ordine e grado con il progetto “Di Pari passo”.

Tale progetto rientra nel Programma Antiviolenza “Sara… Sarà”, ammesso al finanziamento dalla Regione Puglia, che vede il coinvolgimento di numerosi partners, istituzionali e non, impegnati a promuovere, nelle loro attività e in un’ottica di lavoro in rete tra i Servizi, la cultura del riconoscimento e del contrasto della violenza di genere.

Il progetto “Di pari passo” nasce, quindi, dalla convinzione che l’educazione alle pari opportunità e la promozione della cultura del rispetto, rappresentano i veri strumenti di contrasto al fenomeno.

A conferma di ciò, la Convenzione d’Istanbul, ratificata in Italia nel 2011, stabilisce al primo comma dell’art.12 che Le Parti adottano le misure necessarie per promuovere i cambiamenti nei comportamenti socio-culturali delle donne e degli uomini, al fine di eliminare pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata sull’idea dell’inferiorità della donna o su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini”.

L’obiettivo generale dell’intervento infatti è quello di favorire l’acquisizione della cultura del rispetto tra i generi e la promozione delle pari opportunità a Scuola e in famiglia, attraverso la destrutturazione degli stereotipi che alimentano le discriminazioni e la violenza di genere.

Le attività, eseguite nelle singole classi, si articolano in modo da sostenere l’apprendimento delle competenze su tre piani fondamentali: esperenziale, teorico e della crescita personale attraverso l’ascolto attivo, laboratori e gruppi di peer education.

Gli incontri si basano sul riconoscimento degli indicatori degli atteggiamenti prevaricanti e sull’individuazione delle diverse forme di violenza per mezzo della visione di cortometraggi a tema, e sul potenziamento delle capacità di confronto tra generi grazie alla discussione di gruppo stimolata anche dalla somministrazione di questionari, che permetteranno all’equipe del centro antiviolenza “Rinascita Donna” di rilevare dei dati sulla percezione degli stereotipi di genere e su quanto davvero i ragazzi sono informati sul fenomeno.

E’ dedicato un momento anche alle “parole” della violenza, perché è necessario definire il linguaggio della violenza e le sfumature che lo caratterizzano.

Inoltre, le attività sono mirate alla conoscenza e alla diffusione del Servizio Antiviolenza, chiarendone le modalità di accesso, le professionalità coinvolte e la rete di lavoro sul territorio.

L’equipe di Rinascita Donna

centro_antiviolenza_luceraSportello “CAV Lucera
Via Trento, 2, Lucera
Tel. 388 7504780

Orari di Apertura
Mercoledì
ore 10:00 – 13:00

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore
Centro Antiviolenza Lucera

#Lucera#Antiviolenza#Donne. Possono rivolgersi allo sportello sia le donne che vivono in prima persona situazioni di violenza, sia familiari, amici o conoscenti che vogliono aiutare chi è vittima. [maggiori informazioni]

Lascia un commento