Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: “QUILLE È NNATE C’A CAMMISE”


I proverbi e i modi di dire lucerini sono tanti. Di solito la loro origine è lontana e frutto di culture passate. Molto spesso hanno alle loro spalle un riferimento ben preciso, ovvero una storia e un significato, che non molti conoscono, dato che si tratta di detti appartenenti alla tradizione, alcuni scomparsi e altri poco in uso. Allora, non è mai troppo tardi per riproporli e questa rubrica offre un’opportunità piacevole, e speriamo interessante, per saperne di più.

” QUILLE È NNATE C’A CAMMISE “

nato_con_la_camiciaTraduzione: Quello è nato con la camicia

Significato: E’ una persona particolarmente fortunata.

Curiosità:  Il feto, nell’utero materno, è avvolto da una membrana protettiva, detta placenta, che al momento della nascita resta nel ventre materno. Alcuni neonati al momento del parto non si liberano completamente di questa sacca, che comunemente viene chiamata camicia; succede che alcuni brandelli restino attaccati alla pelle, o, nei casi più rari, può anche accadere che il bimbo si presenti al mondo totalmente avvolto nella stessa. Fin dall’antichità chi nasce con la placenta viene considerato dotato di alcune virtù particolari e la tradizione popolare ha da sempre identificato questo semplice avvenimento fisiologico come un segno di predestinazione e di protezione dalle avversità. Da qui il detto “è nato con la camicia” che nel linguaggio comune evidenza la fortuna che arride a una persona, ovvero il successo che ottiene in tutto quello che fa senza il minimo sforzo.

Rubrica di Lino Montanaro & Lino Zicca

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore
redazione

Redazione Lucera.it

Lascia un commento