Dialettando 60 – Modi di dire Lucerini


Lino Montanaro“Dialettando” , la rubrica di Lino Montanaro propone tutti i giovedì proverbi e modi di dire lucerini, tramandati di generazione in generazione, per non dimenticare le origini della nostra amata Lucera.

DIALETTANDO 60

A Lucera non si dice “ È bravissimo ad operare inganni ai danni di qualcuno “ ma si dice
– “ CÚME STACE A FFÀ MBRUGGHJE A MESTÍRE

A Lucera non si dice ” Ci si deve accontentare della propria condizione “ ma si dice
– “ CHI TÉNE ‘I SOLDE SI CONDE E CHI TÉNE ‘I PEDÚCCHJE SI CCÌDE

A Lucera non si dice ” E’ morto “ ma si dice
– “STACE ‘NDO MÚNNE DA VRETA’

A Lucera non si dice “ È uno scansafatiche “ ma si dice
– “ GUARDE ‘U SÓLE QUANNE AÈSSCE E ‘A LÚNE QUANNE TRASE

A Lucera non si dice ” I due si palleggiano la situazione e nessuno si decide a lavorare “ ma si dice
– “ CICCE CUMANN’A CCOLE E CCOLE E CUMANN’A CICCE

A Lucera non si dice “ Sono due persone che non si sopportano “ ma si dice
– “ SE MÉTTENE A CÚLE A CÚLE CÚME A SOGRE E NÓRE

A Lucera non si dice “Nella vita la buona e la cattiva sorte si alternano continuamente “ ma si dice
– “ BBÙNE TIMBE E MALE TIMBE NEN DURANE TUTTE ‘U TIMBE

A Lucera non si dice “ Nessuno fiata per paura del giudizio degli altri “ ma si dice
– “A LA MÚTE.A LA MÚTE, CHI PARLE ÉJE CHERNÚTE!!!!

A Lucera non si dice “ Farsi raggirare “ ma si dice
– “ FARSE MBAPUCCHJÀ BBÈLLE BBÈLLE DE CHJACCJERE

A Lucera non si dice ” È impossibile che possa succedere una cosa del genere “ ma si dice
MÒ ME VÚJE FFÀ CRÉDE CHE PASQUE VÉNE DE SABBETE?

[LINO MONTANARO BIOGRAFIA E PUBBLICAZIONI PRECEDENTI]

 

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

"Dialettando" è una rubrica di Lino Montanaro che ha raccolto prima nella sua memoria e poi in appunti, proverbi, modi di dire, espressioni tipiche lucerine, pillole di saggezza popolare, tramandate di generazione in generazione. [biografia]

Lascia un commento