L’arte come strumento riabilitativo, programma di incontri a Lucera 🗓 🗺


Eventi Opportunità
Casa Circondariale di Lucera - Piazza Tribunali n. 16 Mappa

E’ prevista per venerdì 15 maggio, alle ore 10, presso la Casa Circondariale di Lucera, una giornata di incontri per riflettere sull’arte come strumento riabilitativo per coloro che hanno commesso un reato.

Il progetto prevede la sperimentazione di un modello di inclusione socio-lavorativa per i detenuti della Casa Circondariale di Lucera.

Sarà pertanto costituita un’impresa sociale per il ritiro, la riparazione e la manutenzione degli ausili per disabili (dalle carrozzine alle protesi), realizzando anche un’adeguamento funzionale dei locali siti al terzo piano della casa circondariale, che ospiterà la “Bottega dell’Ausilio” e l'”Officina dell’Ausilio“.

Sono inoltre previste attività di sensibilizzazione sui temi del carcere, dell’esecuzione penale, delle misure alternative alla detenzione.

Presupposto per un re-inserimento socio-lavorativo di successo delle persone detenute è una comunità solidale e accogliente. Saranno organizzati quindi tre incontri rivolti agli studenti degli istituti di ogni ordine e grado, coinvolgendo sia i detenuti che le loro famiglie.

Nella “Bottega dell’Ausilio” saranno impiegati 3 detenuti della Casa Circondariale di Lucera. Nell'”Officinae dell’Ausilio” vi lavoreranno altri 5 detenuti, e altri 2 saranno impiegti nel trasporto degli ausilio tra Lucera, Cerignola, Foggia e le abitazioni dei disabili.

Prima dell’avvio delle attività, vi sarà un percorso di orientamento e counselling individuale, con formazione in aula e on the job, fino alla fase di work esperience.

Parallelamente sono previsti, per i detenuti e per le loro famiglie, attività di sostegno psico-sociale, con particolare attenzione per i genitori detenuti o in esecuzione penale esterna e per i figli, con l’attivazione di un Centro di Ascolto.

Commenta la notizia

commenti

Tags

Lascia un commento