Questa sera dibattito organizzato dal Rotary Club di Lucera : “Disparità di genere e occupazione femminile in Italia”


Lucera, 10 marzo 2017 – La presenza femminile nelle organizzazioni aziendali come vantaggio competitivo, la parallela necessità di ripensare completamente la cultura di genere – in famiglia, nell’educazione scolastica e nel mondo professionale – e l’urgenza di riequilibrare, a livello normativo, le disparità oggi ancora troppo evidenti.

E’ questo il programma del dibattito che si è terrà oggi, 10 marzo, a Lucera, nell’ambito di un incontro presso la Galleria Manfredi organizzato da Rotary Club Lucera con la partecipazione di Barbara Falcomer, Direttore Generale di Valore D, la prima associazione di imprese che promuove la diversità, il talento e la leadership femminile per la crescita delle aziende e del Paese.

Un momento di riflessione, a pochi giorni dalla Giornata Internazionale della Donna, per riportare l’attenzione su un tema estremamente importante come quello della promozione della parità di genere e del lavoro femminile.

Nel corso del suo intervento, infatti, Barbara Falcomer illustrerà alcune significative evidenze sulla centralità dell’occupazione femminile nel sistema economico italiano.

Tra queste, i benefici competitivi che derivano dalla presenza delle donne nelle organizzazioni aziendali: secondo il Rapporto Censis 2012, infatti, le aziende con buona presenza di “quote rosa” nei loro organici registrano un aumento del 56% dell’EBIT, mentre il PIL cresce del +7% con livelli di occupazione femminile al 60%.

Scenari positivi ma che continuano a scontrarsi con la grande difficoltà che le donne italiane riscontrano ancora oggi nel conciliare la vita professionale con quella famigliare, creando un divario significativo tra accesso al mondo lavorativo ed effettiva occupazione.

Un gap, quest’ultimo, che rende necessaria un’attenta riflessione sulla cultura lavorativa di genere in Italia – dove, ad esempio, la maternità può rappresentare un fattore penalizzante per la popolazione lavorativa femminile – e l’incoraggiamento di un’azione di
sistema che, a livello normativo, economico ed organizzativo, possa ristabilire equilibrio a favore di una maggiore inclusione di genere in ambito professionale, anche nei più alti livelli di gerarchia aziendale.

Promuovere l’occupazione femminile e sostenere la diversità e l’inclusione in azienda è un obiettivo che, come Valore D, riteniamo cruciale per lo sviluppo socioeconomico del Paese”, ha ricordato Barbara Falcomer, Direttore Generale di Valore D. “Per questo crediamo che azioni integrate a livello organizzativo e culturale in azienda, insieme a misure economiche e normative a livello governativo – come il welfare aziendale, o smart working, la paternità per esempio- possano davvero fare la differenza e segnare un cambio di passo. In questo senso, occasioni di confronto come quella di oggi rappresentano un incentivo a proseguire in questo impegno”.

“L’incontro di oggi costituisce un’importante testimonianza di come dibattito e riflessione sul tema dell’occupazione femminile siano necessari e imprescindibili, così come necessario è il confronto continuo per stimolare interesse e riflessione comuni”, ha commentato Ernesto De Martinis, Presidente del Rotary Club Lucera.

Il dibattito sarà seguito da una serata benefica, con spettacolo di cabaret di Barbara Foria, nella cornice della “Festa delle Donne” del Rotary Club Lucera. L’iniziativa è a supporto della onlus Doppia Difesa, fondazione nata per sostenere le donne che hanno subito violenze, discriminazioni ed abusi.

Rotary Club Lucera
Il Presidente Ernesto De Martinis

Disparità di genere e occupazione femminile in Italia: il tema al centro del prossimo dibattito organizzato dal Rotary Club di Lucera

Commenta la notizia

commenti

Tags

Lascia un commento