#SassoCartaForbice: Il distacco e la paura dell’abbandono


Apri il tuo cuore. Qualcuno verrà.

Qualcuno verrà anche per te.

Ma prima devi aprire il tuo cuore.”

Da Lo straordinario viaggio di Edward Tulane

di Kate DiCamillo

La paura è un’emozione primaria, indispensabile e preziosa, che permette ai bambini di prendere consapevolezza dei propri limiti e superarli, migliorando la propria autostima.

L’importanza dei libri, delle fiabe, delle storie, risiede nell’utilizzo di metafore che avvicinano il bambino alla realtà, evitando un approccio diretto con il problema o la paura.

 

tre-piccoli-gufiDai 2 anni: I TRE PICCOLI GUFI, di Martin Waddell, ill. Patrick Benson, Ed. Mondadori.

Un piccolo libro cartonato che affronta il tema, così sentito e forse poco affrontato dai genitori, della paura dell’abbandono.

I tre piccoli gufi, Sara, Bruno e Tobia, temono di essere stati abbandonati, ma non hanno motivo di temere, la loro mamma è volata a procurarsi il nutrimento per i suoi piccoli e tornerà sempre, come tutte le mamme.

Un capolavoro della letteratura per l’infanzia, ormai considerato un classico, un albo illustrato che racchiude grandi emozioni, una storia per parlare di paure, autonomia, legami fraterni e affettivi.

 

 

mamma-perche-vai-a-lavorareDai 4 anni: MAMMA, PERCHÉ VAI A LAVORARE? di Cristina Petit, ill. di Sara Benecino, San Paolo Edizioni.

Mentire ai propri figli “per il loro bene” è un errore che ogni genitore ha fatto almeno una volta nella vita. Si crede sia giusto farlo, soprattutto quando si va via di casa per andare al lavoro o quando li si accompagna al nido o alla materna. Il mancato immediato ritorno del genitore ingenera nel bambino un sentimento di angoscia e gli fa provare un senso di smarrimento.

Questo libro affronta il tema dell’abbandono attraverso un fitto dialogo tra un bambino e la sua mamma che, rispondendo a tutte le domande del piccolo, riesce ad accogliere e a sciogliere i suoi timori. “L’amore ha bisogno d’aria come ogni cosa…”

 

 

 

buchettinoDai 6 anni: BUCHETTINO, di Chiara Guidi, ill. di Simone Massi, Ed. Orecchio acerbo.

Pollicino è una fiaba classica di Charles Perrault risalente al 1697. È una delle tante fiabe che tratta il tema dell’abbandono e lo fa legandosi alle reminiscenze preistoriche dei riti di iniziazione. Questo permette di “salvare” i genitori dalla crudeltà a loro erroneamente attribuita: essi esprimono in quell’abbandono un ultimo atto d’amore per salvare i propri figli dalla fame, confidando nella certezza che, grazie alla loro intelligenza, si salveranno.

La versione edita da Orecchio acerbo è a teatro! Le porte di una casina delle fiabe si aprono per cinquanta spettatori. Cinquanta lettini li attendono. Tutti sotto le coperte!

Occhi chiusi. Bisogna solo ascoltare. Protetti, i piccoli spettatori ascoltano dell’abbandono dei fratellini nella foresta, dei sassolini e delle briciole, dell’orco, della fuga. Insieme al libro un codice personalizzato per effettuare il download della fiaba narrata dalla voce di Monica Demuru.

 

 

 

lo-straordinario-viaggio-di-edward-tulaneDai 7 anni: LO STRAORDINARIO VIAGGIO DI EDWARD TULANE, di Kate DiCamillo, ill. di Bagram Ibatoulline, Giunti Editore.

Edward Tulane è un raffinato coniglio di porcellana alto poco meno di un metro, con le orecchie e la coda di vero pelo di coniglio, con gli arti snodabili, gli occhi blu dipinti, vestito con completi di seta fatti a mano, merletti e scarpe di cuoio su misura. La sua padroncina è una bambina di dieci anni di nome Abilene, che lo ama e tratta come un re.

Edward non può parlare e non può muoversi autonomamente. Tuttavia pensa, molto, ed è attraverso i suoi pensieri e i suoi occhi blu che seguiamo l’evolversi della storia. Edward, durante le sue mille avventure e disavventure conoscerà la paura, si sentirà solo e perso, rischierà di morire, subirà maltrattamenti. Cambierà il suo modo di pensare e di sentire.

Da cinico e viziato, imparerà a guardare fuori, dimostrerà coraggio, forza interiore, solidarietà, capacità di sacrificarsi e finalmente imparerà ad amare.

Apri il tuo cuore. Qualcuno verrà. Qualcuno verrà anche per te. Ma prima devi aprire il tuo cuore”.

 

Come si legge sul sito di Giunti, il libro ha vinto il Boston Globe Horn Book Award, uno dei più autorevoli riconoscimenti statunitensi, ed è stato inserito nel White Ravens 2007, una selezione dei 250 migliori libri del mondo.

Lo straordinario viaggio di Edward Tulane è un libro profondo, scritto con un linguaggio conciso ed elegante, accompagnato da illustrazioni affascinanti ed evocative, che potete leggere ad alta voce, un po’ per volta, ai vostri figli, oppure suggerirlo come lettura autonoma senza il rischio che lo considerino pesante o difficile.

In libreria ci sono tanti altri libri e giochi da scoprire!

A mercoledì 9 novembre con #SassoCartaForbice!

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

Mariangela Maggiore "architetta incantata" dal mondo dei bambini e dalla passione per i libri, titolare e libraia de “Il sasso nello stagno”, libreria-laboratorio dedicata ai bambini, ai ragazzi, ai genitori, e a chi crede che di crescere e di sognare non si smette mai. [continua]

Lascia un commento