#SassoCartaForbice: Io scelgo la gentilezza


Quando ti viene data la possibilità di scegliere se avere ragione o essere gentile,

scegli di essere gentile.”

Signor Browne

Da Wonder

di R.J. Palacio

C’è bisogno di gentilezza. Tanto. Sempre. C’è bisogno di far passare un messaggio bellissimo, forte – e a volte anche scomodo: sii gentile quando possibile. È sempre possibile (Dalai Lama). Il 13 novembre è la Giornata Mondiale della Gentilezza e quest’anno, durante la settimana di Libriamoci, questo è stato uno dei temi più sentiti, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado, dagli albi illustrati ai romanzi.

img_5127-2Dai 3 anni: SHH! ABBIAMO UN PIANO, di Chris Haughton, Lapis Edizioni.

Quattro buffi cacciatori incappucciati hanno un piano: catturare un uccellino. I primi tre tengono in mano un retino mentre il quarto, il più piccolo, si limita ad andargli dietro. Quando avvistano un uccellino, il più piccolo lo saluta Ciao uccellino! Ma i tre cacciatori con i retini lo zittiscono perché vogliono acciuffarlo e chiuderlo nella gabbietta. Ma lo splendido volatile vola via tranquillo e il loro goffo tentativo di acciuffarlo fallisce miseramente e ruzzolano uno sull’altro. La storia si ripete con l’uccellino che vola sempre più in alto e loro che non si arrendono, ma finiscono sempre a terra con i retini vuoti. Il bambino interviene e cerca di avvicinare l’uccellino porgendogli da mangiare dalla sua mano e così ne arrivano tantissimi, colorati, fino ad un uccello che li spaventa e loro SCAPPANO!! La conclusione è tutta da ridere, con il gruppo malintenzionato che si becca la meritata punizione.

Il messaggio è chiaro, come i suoi disegni, netti e semplici: la caccia è un’attività assurda e il bambino è l’unico che entra in empatia con gli animali senza secondi fini.

Il divertimento, che cresce di pagina in pagina e di fallimento in fallimento, è assicurato!

 

 

img_5128-2Dai 6 anni: SEI MARITI PER UNA TOPINA di Jean-Pierre Kerloc’h; ill. Christian Guibbaud, Ed. Lavieri.

Trotte-Pirouette è innamorata di un gentile topolino grigio ma sua madre, la bianca regina dei topini, non è d’accordo. La regina vuole trovare per sua figlia un marito migliore che la possa proteggere dai pericoli della vita. Così la topina inizia a vagare per cercare il giusto pretendente, tra animali sempre più grandi fino ad arrivare al leone. Non è però la forza fisica che interessa a Trotte-Pirouette…ma un animo buono e gentile, la forza più grande!

 

 

 

img_3684-2Dai 10 anni e per tutti: WONDER, di R.J. Palacio, Ed. Giunti.

Scegli la gentilezza, entra nel mondo di Wonder!”

Wonder è una parola difficile da rendere in italiano, è un misto tra stupore, meraviglia e curiosità provocato da qualcosa di anomalo. August sa bene cosa vuol dire, perché è ciò che vede stampato negli sguardi di chi lo vede per la prima volta.

So di non essere un normale ragazzino di dieci anni. Sì, insomma, faccio cose normali, naturalmente. Mangio il gelato. Vado in bicicletta. Gioco a palla. Ho l’Xbox. E cose come queste fanno di me una persona normale. Suppongo. E io mi sento normale. Voglio dire dentro. Ma so anche che i ragazzini normali non fanno scappare via gli altri ragazzini normali tra urla e strepiti ai giardini. E so che la gente non li fissa a bocca aperta ovunque vadano.”

Auggie, affetto dalla sindrome di Treacher-Collins, una rara malattia congenita dello sviluppo craniofacciale, si trova ad affrontare con coraggio il mondo della scuola con l’inizio della prima media, dopo anni di protezione da parte della sua famiglia. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi sarà suo amico? La paura è tanta: riuscirà a farsi conoscere e accettare per quello che è e non per la sua faccia?

In Wonder c’è spazio per ridere, per commuoversi, per appassionarsi a questo libro, che riesce a parlare di tanti temi da un punto di vista del tutto inusuale: amicizia, famiglia, scuola, bullismo, ricerca d’identità e il potere disarmante della gentilezza.

Altri 3 libri fanno da spin-off a Wonder, scritti tutti dalla stessa autrice ed editi sempre dalla Giunti:

IL LIBRO DI JULIAN è la storia riscritta dal punto di vista di Julian, il ragazzino ricco più popolare della scuola, il bullo che odia a tal punto August da creare terra bruciata intorno a lui, il personaggio “cattivo” del romanzo. Perché in fondo tutti hanno una storia da raccontare, anche i “cattivi” e per questo è importante essere gentili con tutti.

IL LIBRO DI CHRISTOPHER, raccontato dal punto di vista del migliore amico di Auggie, affronta il tema dell’amicizia. A cosa servono gli amici, se non a essere presenti nel momento del bisogno? Ancora una volta sarà Auggie a ricordarlo a Christopher e a noi lettori, con la forza di un personaggio straordinario e di una storia che non smette mai di emozionare. Ciò che più traspare dalle parole e dai pensieri di Christopher è un’onestà disarmante, un sentimento così puro e limpido che non può che essere associato a un bambino.

IL LIBRO DI CHARLOTTE, ultimo capitolo della trilogia, è la storia narrata da Charlotte, una ragazzina molto insicura nelle amicizie e nelle dinamiche con i compagni. Charlotte è una dei tre studenti scelti per dare il benvenuto ad Auggie nella nuova scuola. Quando inizia una guerra tra i sostenitori del nuovo arrivato e i suoi detrattori, è Charlotte a passare a Jack la lista di “chi sta con chi”, ma senza scoprirsi. Alla fine capirà che per sostenere un amico bisogna essere capaci di prendere posizione.

Il 13 novembre, in occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza, verranno presentati i lavori delle scuole che hanno adottato Wonder come libro-progetto che li accompagnerà per tutto l’anno scolastico e che farà da elemento di unione e continuità tra la scuola primaria e la secondaria di primo grado. Seguirà la premiazione dei lavori più significativi.

Il 2 giugno 2017 è prevista l’uscita del film “Wonder” con Julia Roberts e Owen Wilson nei panni dei genitori di August, interpretato dal piccolo Jacob Tremblay.

#IOSCELGOLAGENTILEZZA

In libreria ci sono tanti altri libri e giochi da scoprire!

A mercoledì 23 novembre con #SassoCartaForbice!

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore
Mariangela Maggiore

Mariangela Maggiore "architetta incantata" dal mondo dei bambini e dalla passione per i libri, titolare e libraia de “Il sasso nello stagno”, libreria-laboratorio dedicata ai bambini, ai ragazzi, ai genitori, e a chi crede che di crescere e di sognare non si smette mai. [continua]

Lascia un commento