Sport e benessere: L’abbigliamento sportivo da scegliere per allenarsi


fabio risugliaEccoci ritrovati di nuovo in compagnia della nostra consueta rubrica.

Colgo l’occasione per rispondere ad un lettore che mi chiedeva quale abbigliamento dovesse usare per praticare attività fisica.

Cominciamo dicendo che molti, sopratutto tra i giovani, attribuiscono all’abbigliamento sportivo un’importanza fondamentale dal punto di vista estetico: basta essere alla moda. Spesso non si pensa alla comodità e alla praticità degli indumenti adatti agli esercizi da effettuare, quanto, piuttosto ad essere “trendy”. Nulla di più sbagliato perché i capi indossati in palestra devono innanzitutto essere comodi e lasciare libertà di movimento.

Se si utilizza un tessuto realizzato prevalentemente in materiale sintetico ad esempio, si può facilmente andare incontro a dermatiti, eczemi o reazioni allergiche che si manifestano con bruciore, prurito e arrossamenti della pelle, ma non solo: una dermatite trascurata o non curata nel modo giusto, può degenerare in una micosi, un’infezione della pelle molto difficile da debellare.

Qual è allora l’abbigliamento giusto per allenarsi in palestra? Sicuramente i “classici” pantaloni o pantaloncini di cotone ampi e comodi, una magliettina a maniche corte ed una felpa perché nel passaggio da una sala all’altra, sarà bene coprirsi se si è sudati, per evitare spiacevoli raffreddori o mal di gola che, quasi sempre, in caso di raffreddamento, si possono tramutare in sinusiti e riniti allergiche.

Vediamo allora nel dettaglio quali sono i capi giusti da indossare quando si pratica attività sportiva.

Pantaloni

Quelli comodi e senza cuciture sono sicuramente i più accreditati: possono essere lunghi se si frequenta ad esempio la sala con i macchinari per il potenziamento dei muscoli dove i movimenti sono piuttosto “statici” e costanti. I pantaloncini corti, invece sono particolarmente indicati se si decide di “affrontare” il tapis roulant per una camminata veloce o una corsa.
Scegliere sempre pantaloni realizzati con tessuti di qualità e anche se attirati dai colori sgargianti, controllare bene che l’indumento non “stinga” e non perda il colore. Anche i pantaloni o pantaloncini antitraspiranti o acrilici, possono creare problemi, proprio perché il sudore non viene bene assorbito e ristagna sulla pelle creando sgradevoli arrossamenti.
Attenzione quindi al tessuto e a non farsi attirare dai colori troppo sgargianti e scegliere pantaloni che abbiano i giusti requisiti. Per chi frequenta le lezioni di spinning (disciplina sportiva in cui si pedala su una bike fissa in terra), esistono appositi pantaloncini rinforzati per evitare i contraccolpi delle pedalate veloci: ce ne sono in commercio di tutti i tipi e forme, ma generalmente vengono utilizzati dai professionisti del settore quelli elasticizzati. Per il fitness (aerobica, step, danza moderna ecc..) invece vengono generalmente utilizzati pantaloncini corti, coloratissimi e in microfibra, un tessuto che in linea generale non crea alcun problema alla pelle.

Magliette

Le magliette di cotone a maniche corte sono abitualmente quelle che gli sportivi indossano in palestra: sono comode, ampie e permettono di muoversi con agilità. Vengono utilizzate da chi si allena nelle sale con i macchinari, mentre per lo spinning è più facile vedere i “ciclisti” vestiti con canottiere colorate, spesso elasticizzate. I teenagers invece prediligono specialmente per tutte le discipline afferenti al fitness, magliettine colorate in microfibra o bustini e top alla moda.

Scarpe

Un discorso a parte meritano le scarpe: occorre sceglierle bene, perché in questo caso i problemi che potrebbero derivare da una postura sbagliata (creata dalle scarpe) sono veramente molteplici e di difficile soluzione. Innanzitutto le scarpe che si utilizzano per qualsiasi disciplina sportiva devono tutte, necessariamente, avere un plantare interno: mai utilizzare quelle totalmente basse perchè in questo caso i contraccolpi derivanti dai movimenti non vengono “attutiti” e si rischiano contratture muscolari e mal di schiena.

Il mal di schiena, in particolare, rappresenta un vero e proprio incubo per gli sportivi e per chi pratica discipline a livello agonistico e quasi sempre la causa di questa complicata patologia, sono le scarpe. Come scegliere quelle giuste? Per gli esercizi di potenziamento dei muscoli, sono indicate semplici scarpe da ginnastica (rigorosamente con il plantare interno) perché i movimenti da compiere con le gambe sono veramente pochi. Per il fitness, invece, sarà bene utilizzare scarpe che contengono la caviglia, perché in questa disciplina i movimenti sono piuttosto veloci e rapidi e le distorsioni sono un problema quasi quotidiano per molte persone: i movimenti effettuati con le gambe, infatti, sono velocissimi e a tempo di musica e se la caviglia non è ben “supportata” potrebbe cedere facilmente. Infine per gli amanti delle bike ci sono in commercio scarpe con speciali attacchi incorporati sotto la pianta che si integrano perfettamente con gli attacchi di cui solitamente le bike dispongono.

Accessori

Per quanto riguarda gli accessori, è sempre indicato portare con sé un cardiofrequenzimetro, che viene “tarato” per ogni singola persona (in base al peso, all’età, ecc…). Questo semplice strumento ( che può essere acquistato in qualsiasi negozio di sport), darà la cadenza esatta del battito cardiaco, in modo da mettere in condizione di rallentare l’attività quando ci si accorge di esagerare. Infine non dovrà mai mancare nel vostro “guardaroba sportivo” una bottiglia di acqua (minimo un litro) per reintegrare i sali minerali persi con la fatica e un asciugamano sulle spalle per il sudore.

Ricordo che queste sono regole generali per chi affronta un’attività fisica in palestra. Chi decide di effettuare attività fisica all’aperto deve attenersi alle condizioni climatiche vigenti in quel momento.
Comunque, è sempre importante non coprirsi troppo durante l’allenamento, ma è molto importante farlo dopo l’allenamento, affinchè il nostro corpo non subisca il contraccolpo dovuto al cambio repentino di temperatura (ricordo che, durante l’attività fisica, il nostro corpo innalza notevolmente il suo indice di temperatura corporea).

Non mi resta che augurarvi una buona giornata! Mi raccomando, seguite alla lettera tutti i miei consigli! Solo così riuscirete a mantenervi IN… FORMA!

 

BIBLIOGRAFIA

http://www.benessere.com/fitness_e_sport/arg00/abbigliamento_palestra.htm

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

Da sempre amante dello sport e, da sempre, profondo sostenitore dei benefici che arreca l’attività motoria al fisico sotto tutti i punti di vista, il dott. Fabio Risuglia, personal trainer lucerino è riuscito a.. [continua]

Lascia un commento