A Lucera Cordelia Paw, rising star sta i violinisti americani 🗓


Eventi Musica Teatro

Il quinto concerto di Musicalis Daunia porterà a Lucera Cordelia Paw, considerata una “rising star” tra i violinisti americani in Europa.

Dopo Sarunas Jankauskas, un’altra artista dalla fulgida carriera negli States ha scelto di esibirsi al Teatro Garibaldi del centro federiciano, nell’ambito del progetto realizzato dall’associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” e da L’Opera Bvs di Foggia.

L’evento, inserito nel cartellone della trentacinquesima stagione del sodalizio lucerino, è fissato per lunedì 7 maggio, alle 20.30, e vedrà la violinista cino-canadese suonare con il pianista americano Andrew Wright e il violoncellista foggiano Francesco Mastromatteo.

L’inedito trio internazionale proporrà un programma che unisce l’esuberanza creativa di Mendelssohn nel Trio op. 49 alla potente nostalgia di Smetana nel Trio op. 15.

«I due trii a confronto sembrano percorrere tutto l’arco emotivo del sentire – spiega Elvira Calabria, presidentessa della Paisiello – dall’eroismo dell’inizio del trio di Smetana, alla fragilità adolescenziale e inconsolabile malinconia dei suoi momenti lirici, dal caleidoscopio di colori “sonori” del primo e terzo tempo del trio op. 49 di Mendelssohn, alle atmosfere fiabesche dello scherzo, fino all’ottimismo vitalistico del travolgente finale. Un tour de force emotivo per i tre strumenti impegnati e di completo appagamento artistico per il pubblico».

Cordelia Paw si sta affermando rapidamente come una musicista dalla rara sensibilità artistica. La sua ultima tournée l’ha vista impegnata come solista con l’integrale dei concerti per violino di Mozart accompagnata dall’Orchestre des Pays de Savoye in Francia, diretta da Sigiswald Kuijken. È componente del Tessera Quartet, con cui ha registrato la prima mondiale dei lavori di Harold Brown per Albany Records, e svolge regolare attività concertistica negli Usa. Vincitrice di numerosi concorsi in Canada e Stati Uniti, ha debuttato alla Carnegie Hall come componente del quartetto “Sospiro” nel 2008, anno in cui ha anche vinto la Oneppo Chamber Music Competition in duo con pianoforte presso la Yale University, debuttando in tale formazione per la Chamber Music Society of Lincoln Center nello stesso anno. Impegnata nel sociale, ha partecipato con un gruppo di 11 musicisti al programma Neojiba, in Salvador de Bahia, simile a “El Sistema”, fornendo lezioni individuali, orchestrali e master class.

Lunedì la Paw si esibirà con Andrew Wright, pianista che si sta affermando come artista brillante ed altamente versatile, molto apprezzato dalla critica, impegnato in concerti sia negli Stati Uniti che in Europa, soprattutto a L’Aia, dove si è trasferito dal 2009, e Francesco Mastromatteo, docente di Musica da Camera al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, sede di Rodi Garganico, nonché direttore artistico degli Amici della Musica di Lucera e di “Classical Music for the World” di Austin, negli Stati Uniti, da cui è appena tornato dopo un intenso tour di concerti, masterclass e interviste radiofoniche live.

La stagione concertistica Musicalis Daunia è realizzata con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Fabbrini.

L’ingresso all’evento è con abbonamento o biglietto acquistabile dalle ore 19 del giorno concerto al botteghino del Garibaldi.

L’intero appuntamento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Amicidellamusicapaisiello di Facebook.

Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

cordelia Paw

PROGRAMMA

7 MAGGIO 2018

Andrew Wright, pianoforte

Cordelia Paw, violino

Francesco Mastromatteo, violoncello

B. Smetana (1824-1884): Trio op.15

Moderato assai

Allegro, ma non agitato

Finale: Presto

 

———

 

F. Mendelssohn (1809-1847): Trio op.49

Molto allegro e vivace

Andante con moto tranquillo

Scherzo. Leggero e vivace

Finale. Allegro assai appassionato
ANDREW WRIGHT, pianoforte

Il pianista Americano Andrew Wright si sta affermando come artista brillante ed altamente versatile. Le sue esecuzioni sono state definite dalla critica come “capaci di grande virtuosismo e di profonda intensità drammatica che è oggi molto raro ascoltare. Un pianista magnifico, come esecutore e come artista”. Sin dal suo debutto come solista con l’Orchestra di Stato di Michoacan, Messico, si è esibito da solista negli USA, Messico e Olanda, esibendosi dal vivo in numerosi show radiotelevisivi. I suoi premi includono il secondo premio (primo non assegnato) alla Vienna Piano Competition nel 2012 e il Primo Premio al San Daniel Piano Meeting nel 2011. Ha inoltre ottenuto il Primo Premio alla Duquesne Piano Competition, alla Konrad Wolff-Ilse Bing Chamber Music Compeitition, Mu Phi Epsilon Phi PI Competition e una prestigiosa borsa di studio della American Pianists Association.

Trasferitosi in Olanda nel 2009, ha continuato ad esibirsi in prestigiose sale come il Concertgebouw di Amsterdam, la Anton Philipszaal a l’Aja, il Concertgebouw Vereniging Nijmegen e su Radio West. Nel 2011 si è esibito come solista con la Royal Conservatoire Orchestra per il Liszt Festival dell’Aja. La sua straordinaria passione per la musica contemporanea lo ha portato ad eseguire prime mondiali di lavori per piano e orchestra di Jason Moore, un quintetto di John Ferritto e ad esibirsi in occasioni delle celebrazioni per il 75 anniversario della nascita di George Crumb alla presenza del celebre compositore. Si è esibito in alcuni dei più prestigiosi festival nordamericani quali: Banff, Music Academy of the West, Kent/Blossom, TCU/Van Clliburn Piano Festival e all’International Holland Music Session.

Wrigh si è formato presso la Whicita State University, ha quindi conseguito il Master di Esecuzione Pianistica presso la Southern Methodist University di Dallas studiando con Alfred Mouledous e seguendo le masterclass di Jacquin Achucarro e Alessio Bax. Ha inoltre completato un secondo master presso il Conservatorio Reale dell’Aja sotto la guida di Naum Grubert, e attualmente sta completando il Dottorato Pianistico presso l’Orpheus Institute di Ghent e la Leiden University.

CORDELIA PAW, violino

La violinista cino-canadese Cordelia Paw si sta affermando rapidamente come una musicista dalla rara sensibilità artistica. La sua ultima tournée l’ha vista impegnata come solista con l’integrale dei concerti per violino di Mozart accompagnata dall’Orchestre des Pays de Savoye in Francia, diretta da Sigiswald Kuijken. Come solista si è inoltre esibita con Boston Chamber Orchestra, Boston Conservatory Orchestra e numerose altre formazioni. È componente del Tessera Quartet, con cui ha registrato la prima mondiale dei lavori di Harold Brown per Albany Records, e svolge regolare attività concertistica negli USA. Vincitrice di numerosi concorsi in Canada e Stati Uniti, ha debuttato a Carnegie Hall come componente del quartetto “Sospiro” nel 2008, anno in cui ha anche vinto la Oneppo Chamber Music Competition in duo con pianoforte presso la Yale University, debuttando in tale formazione per la Chamber Music Society of Lincoln Center nello stesso anno. Ha inoltre collaborato in concerti cameristici con artisti quali Charles Neidich, Anton Kuerti, Barry Shffman, Roger Tapping e Carol Wincenc. Cordelia ha completato il suo Bachelor presso Boston Conservatory e il Master presso la Jiulliard School di New York, studiando con Hyo Kang, Naoko Tanaka, Lynn Chang, Mela Tenebaum e Sigiswald Kuijken. Ha inoltre completato l’Artist Diploma a Yale, vincendo il premio Broadus Erle, riservato a violinisti di straordinario talento per due anni consecutivi, e ricoprendo il ruolo di coach di numerosi gruppi cameristici presso la stessa prestigiosa università. Si è esibita in numerosi festival quali: Holland Music Sessions, Banff Summer Music Festival, Meadowmount School of Music Festival, Chamber Fest at Julliard School e Lake Canandaigua Music Festival (New York).

Impegnata nel sociale, ha partecipato con un gruppo di 11 musicisti al programma Neojiba, in Salvador de Bahia, simile a “El Sistema”, fornendo lezioni individuali, orchestrali e master class. Inoltre, ha collaborato a reperire fondi per nuovi strumenti e per varie necessità di numerose organizzazioni umanitarie, musicali e non, a Salvador de Bahia, tenendo concerti e molte lezioni aperte.

FRANCESCO MASTROMATTEO, violoncello

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, sede di Rodi Garganico, e direttore artistico degli Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera (Fg) e di “Classical Music for the World” di Austin (Texas). Svolge attività concertistica in Europa e Stati Uniti, esibendosi in svariate formazioni da camera dal duo al quintetto e come solista con Meadows Symphony, Round Rock Symphony, Starlight Symphony, CMFW Chamber Orchestra. Violoncellista del “Duo Mastromatteo”, ha conseguito il Doctorate of Musical Arts presso la University of Texas at Austin, e il Master of Music presso la Southern Methodist University di Dallas. Tiene recitals, lectures e masterclass come solista e camerista per istituzioni quali University of Nevada Las Vegas, Oklaoma City University, Southern Methodist University, Istituto Pontificio di Musica Sacra – Roma.

Commenta la notizia

commenti

Tags

Lascia un commento