Esteban Ocaña e Domenico Codispoti, due stelle del pianoforte per ‘Le Grand Tango’ di Piazzolla a Lucera


esteban ocaña e domenico codispotiDue star acclamate del pianoforte saranno le protagoniste del prossimo evento di “Fatti ad arte”, terza stagione concertistica targata Musicalis Daunia, in programma per sabato 19 ottobre, alle 20.30, nella prestigiosa Sala Paisiello di Lucera.

Il gioiellino di Via Bozzini è pronto ad ospitare Esteban Ocaña e Domenico Codispoti, due grandi artisti che svolgono la loro intensa attività concertistica e accademica prevalentemente in Spagna, ma che si esibiscono in tutta Europa, Stati Uniti, Sudamerica e Asia. Vantano entrambi grandi collaborazioni ed esibizioni nei più importanti teatri, nonché numerose incisioni per le migliori etichette e partecipazioni in diversi media internazionali, quali TVE1, Cadena Ser, RNE2 e Canal Sur in Spagna, Radio Continental (Argentina), BBC Radio3, Radio4 (Olanda), WCMU e Houston Public Radio (Usa), RAI.

Il concerto, che vedrà due pianoforti sul palco, si intitola “Le Grand Tango”, da una delle composizioni più emblematiche di Astor Piazzolla, nel solco della sua produzione classica avanguardista che affonda le radici nel genere argentino popolare per eccellenza. I due pianisti punteranno l’attenzione sulla musica del geniale compositore argentino con un percorso che abbraccia diversi versanti idiomatici: dall’anima “tanguera” dei brani più popolari fino al linguaggio modernista e trasgressore del Piazzolla più vicino allo scenario classico. In “Le Grand Tango” è il pianoforte a farsi portavoce di questo linguaggio, e la formazione del duo pianistico ne esprime appieno originalità e spettacolarità. I due pianoforti sul palcoscenico sono gli strumenti per tradurre e materializzare la ricchezza timbrica e ritmica dell’affascinante scrittura di Piazzolla, per un concerto di grande coinvolgimento.

Siamo particolarmente orgogliosi di accogliere nella nostra sala un concerto così particolare ed entusiasmante – spiegano il direttore artistico di Musicalis Daunia Francesco Mastromatteo ed Elvira Calabria, presidentessa dell’associazione Paisiello – poiché il pubblico avrà la possibilità di ascoltare da due eccelsi pianisti tutte le sfumature e le vibrazioni del tango così come lo intendeva Piazzolla”.

Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming sul sito di Musicalis Daunia (http://www.musicalisdaunia.com/live.asp) e dopo qualche ora riproposto sulla pagina Facebook dell’associazione: Amicidellamusicapaisiello.

L’ingresso è con abbonamento o biglietto (dagli 8 ai 12 euro) acquistabile in sala da un’ora prima dell’evento. Sono previste riduzioni per i giovani e convenzioni per studenti e personale dell’Università degli Studi di Foggia.

Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o scrivere all’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

Musicalis Daunia è un progetto della XXXVI stagione concertistica degli Amici della Musica di Lucera ed organizzato in collaborazione con L’Opera Bvs di Foggia. È realizzato con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Clivio pianoforti.

Programma

Astor Piazzolla

Tangata

Suite Porteña de Ballet

Soledad

Verano Porteño

Le Grand Tango

Milonga del Ángel

Adiós Nonino

Michelangelo 70

Esteban Ocaña è nato a Linares, in Andalusia (Spagna), nel 1975.

Cresciuto musicalmente sotto la guida di Rafael Quero al Conservatorio Superior di Cordoba, e successivamente di Joaquin Achucarro nella Southern Methodist University di Dallas, è stato a sua volta professore nel Conservatorio Superior di Granada, in quello di Jaén ed attualmente è direttore del Conservatorio Andrés Segovia di Linares. Svolge un’importante attività artistica tanto come solista che in formazioni cameristiche, esibendosi negli Stati Uniti, in Italia, Francia, Inghilterra, Argentina, Uruguay e Cile.

Ha al suo attivo incisioni con NAXOS (due cd dedicati rispettivamente a Piazzolla e Iturralde), EMI (Estrella Morente sueña La Alhambra) e ODRADEK RECORDS (Tangata – Piazzolla) e ha all’attivo partecipazioni in diversi media come TVE1, Cadena Ser, RNE2 e Canal Sur in Spagna, Radio Continental (Argentina), BBC Radio3, Radio4 (Olanda), WCMU e Houston Public Radio (USA), RAI.

Altrettanto intensa è la sua attività accademica, come professore invitato in masterclass e corsi di perfezionamento in diversi centri, come la Universidad Internacional de Andalucía e il Forum Musikae a Madrid, tra gli altri. È stato professore assistente del maestro Joaquin Achucarro nel progetto Grandes Maestros de Cerca, nel 2006 e 2007.

Dal 2007 è direttore degli studi di postgrado in interpretazione musicale della UNIA, dove dirige anche il Master Universitario in Interpretazione Musicale. Dal 2016 è inoltre direttore della Academia del Festival Internacional de Musica y Danza “Ciudad de Ubeda”.

Domenico Codispoti

“Uno dei migliori giovani pianisti che conosca. Superba padronanza tecnica, eccezionale sensibilità nelle sue interpretazioni, grande maturità”. Sono le parole di Gyorgy Sandor dopo la vittoria al Pilar Bayona di Saragozza nel 2001 di Domenico Codispoti, apprezzato dalla critica internazionale come uno dei più grandi talenti dell’Italia musicale d’oggi (Polabske Listy, Praga), uno degli artisti più eleganti e musicali della sua generazione (Diario de Jaén, Spagna), un esperto narratore di storie sempre ricco di immaginazione e inventiva (The Flying Inkpot, Hong Kong), un virtuoso nella completa maturità, nel significato più alto del termine (Morgunbladid, Reykjavik).

Codispoti suona in Europa, America e Asia, da solista e con orchestre come Luzerner Sinfonieorchester, Sinfonica della Radio di Varsavia, Sinfonica Nazionale Islandese, London Chamber Orchestra, Filarmonica Italiana, Filarmonica di Brno, Sinfonica e Filharmonia de Galicia, Orquesta de Córdoba.

Ha inciso per Dynamic, Cable Musical, Odradek Records, Brilliant Classics, Piano Classics e Naxos, ricevendo il plauso di riviste come Clavier, International Piano Magazine, Piano News, American Record Guide.

Bryce Morrison su Gramophone ha scritto: “Domenico Codispoti suona con passione e impeto degni dello stesso Cortot. Il suo suono ha la pienezza e la ricchezza di Arrau”, mentre Tom Deacon, già produttore della Universal Music, afferma: “Raramente sono rimasto così colpito dalla sensazione che un pianista “ami” veramente la musica che suona (…) Questo è fare musica di assoluta eccellenza”.

In ambito cameristico ha collaborato con Maurice André e suonato con Sergej Krylov, Alban Gerhardt e David Grimal. Docente di Pianoforte presso il Centro Superior Katarina Gurska di Madrid e il Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso, è regolarmente invitato a tenere masterclass negli Stati Uniti, in Perù, Spagna e Islanda.

Domenico Codispoti è nato a Catanzaro il 16 settembre 1975 ed ha studiato in Italia con Bruno Mezzena e negli Stati Uniti con Joaquín Achúcarro. Ha vissuto a Dallas, Londra, Granada e Roma, ed ora risiede a Madrid

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore
redazione

Redazione Lucera.it

Lascia un commento