24.5 C
Lucera
24 Luglio 2024
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Copertina Dialettando

Dialettando 355 – Modi di dire Lucerini

realizzazione siti web Lucera

lino-montanaro“Dialettando” , la rubrica di Lino Montanaro propone tutti i giovedì proverbi e modi di dire lucerini, tramandati di generazione in generazione, per non dimenticare le origini della nostra amata Lucera.

DIALETTANDO 355

A Lucera non si dice “ Adesso bisogna chiudere questo discorso “ ma si dice “ A QQUÀ M’À MÈTTE U SBARRÓNE A PORTE “ – ( Traduzione: Qui dobbiamo bisogna mettere il chiavistello alla porta

A Lucera non si dice “ Vive sempre in apprensione “ ma si dice “ STACE SÈMBE C’U SCKANDE “ – ( Traduzione: Sta sempre con la paura )

A Lucera non si dice “ Le ragazze che non ne vogliono sapere dei mestieri di casa, fanno i migliori matrimoni “ ma si dice “ ‘A FEMMÈNA GGNOGNE ÀVE ‘A MÈGGHJA SORTE “ – ( Traduzione: La donna sporca (che non tiene pulita la casa) ha la miglior sorte )

A Lucera non si dice “ Non gli manca niente “ ma si dice “ STACE SÈMBE ‘MBRAZZA A CRÌSTE “ – ( Traduzione: Sta sempre tra le braccia di Gesù Cristo )

A Lucera non si dice “ Si è riempito di uno strato adiposo “ ma si dice “ S’È LLARDATE CUM’E NU PÚRCHE“ – ( Traduzione: Ha preso grasso come il maiale )

A Lucera non si dice “ Non ti devi far più vedere “ ma si dice “ A QQUÀ NN’È FÀ SÉNDE MANGHE U FIJATE“ – ( Traduzione: Qui non devi far sentire nemmeno il tuo fiato )

A Lucera non si dice “ Per non farsi imbrogliare, bisogna essere molto precisi e scrupolosi “ ma si dice “ ÀMMA GGIUSTÀ I PÌSE E I VELANZE “ – ( Traduzione: Dobbiamo tarare i pesi e le bilance )

A Lucera non si dice “ Ha il viso pieno di rughe “ ma si dice “ TÈNE ‘A FACCE CÚM’E ‘NA CESTUNEJE“ – ( Traduzione: Ha la faccia di tartaruga)

A Lucera non si dice “ Evita di impegnarsi in qualsiasi lavoro “ ma si dice “ FACE SÈMBE U RETEPÉDE “ – ( Traduzione: Fa sempre lo scansafatiche.)

A Lucera non si dice “ La soluzione di un problema ne potrebbe causare un altro “ ma si dice “ AMMUCCE ‘A CAPE E SCUMMUGGHJE U CÚLE “ – ( Traduzione: Copri la testa e scopri il sedere )

 

In foto – anni-70 La nuova sede del liceo Bonghi quando non erano stati costruiti ancora l’Auditorium e la Palestra 1975


[LINO MONTANARO BIOGRAFIA E PUBBLICAZIONI PRECEDENTI]

 

Potrebbero Interessarti

APS 5 Porte Storiche lancia il Progetto “Magna Civitas”

redazione

Un nuovo film su Padre Pio sarà girato a novembre in Capitanata. Al via i casting

redazione

Sbandieratori e Musici città di Lucera si aggiudicano il titolo di Miglior Compagnia d’Italia Under 18

redazione

Pizzaiolo Lucerino campione italiano nella categoria pizza dessert con la “Leggenda di Pizzomunno”

redazione

Sfogliando: ” I LAMBASCIÚNE METTÈNE SANGHE “

redazione

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: “SQUAGGHIUZZE CAVEDE, SQUAGGHIUZZE, SÒ RUSECARILLE E CAVEDE”

redazione