Visita S.E. Monsignor Domenico Cornacchia alla comunità lucerina di Brescia


La visita di S.E. MONSIGNOR DOMENICO CORNACCHIA ha avuto come riferimento e soggiorno il Centro Paolo VI – Via Calini Gezio, 30 – 25121 Brescia (BS) – ambiente di formazione culturale e spirituale, soggiorno e ristoro, lavoro e incontro, nel centro storico di Brescia.

Lo caratterizza una particolare atmosfera che coniuga armonicamente l’impronta storica del palazzo con la sommessa cortesia dell’accoglienza e del servizio sempre all’altezza di ogni situazione.

GIORNO 10 OTTOBRE 2015:

Monsignor Cornacchia è giunto a Brescia, proveniente da Lucera, alle ore 17,00, accompagnato dal suo segretario Francesco Caliano. Ad accoglierlo vi erano gli organizzatori dell’evento  i Sigg. Vicenzo Amodeo, instancabile promotore di questo evento con l’entusiasmo di un ragazzino e  nonostante la sua veneranda età di 93 anni, Lino Montanaro e Pino Tranzi.

Il gruppo si è immediatamente recato a Concesio, località a pochi chilometri da Brescia per visitare la “CASA NATALE DI PAOLO VI” un edificio dall’architettura composita, elegante e robusto nelle sue linee seicentesche, circondato da un’estesa area verde ai piedi del monte che oggi appartiene all’Istituto Paolo VI, su lascito della famiglia Montini; adiacente ad essa è ospitata una Comunità Religiosa di Figlie di Maria Ausiliatrice (Salesiane di Don Bosco) con il compito di custodire la dimensione religiosa della dimora e di collaborare alle attività dell’Istituto Paolo VI accogliendo i visitatori, guidandoli a cogliere la forza e la novità del Magistero di Papa Montini.

La visita è stata  veramente molto interessante e molto preparata la suora che ci ha fatto da guida, splendidi dipinti e vari mobili antichi, poi pensare che ci ha vissuto una persona speciale come il Papa Paolo VI° ha reso il tutto ancora piu magico!! All’interno della “COLLEZIONE PAOLO VI – ARTE CONTEMPORANEA” vi sono rappresentati assoluti protagonisti del Novecento italiano e internazionale: Henri Matisse, Pablo Picasso, Salvador Dalí, René Magritte, Erich Heckel, Oskar Kokoschka, Gino Severini, Mario Sironi, Hans Hartung, David Hockney, Lucio Fontana, Giò e Arnaldo Pomodoro…270 opere da visitare ed oltre altre 7000 custodite nel caveau.
Alle ore 20,00 c’è stata la cena di benvenuto presso il Centro Paolo VI° con gli organizzatori dell’incontro, dove sono state servite esclusive specialità bresciane

GIORNO 11 OTTOBRE 2015:

Alle ore 10,30 Monsignor Cornacchia, presenti circa sessanta lucerini della comunità di Brescia,  ha concelebrato con il Parroco bresciano Don Franco, la Santa Messa presso la cappella del Centro Paolo VI°.  Alle ore 12,00 c’è stato il saluto dei lucerini residenti a Brescia a S.E. il Vescovo. Hanno preso la parola Vincenzo Amodeo, che  ha ricordato tutte le tappe di avvicinamento alla visita, concludendo con l’auspicio che Monsignor Cornacchia, tornando a Lucera, invochi la benedizione di Santa Maria Patrona sulla comunità lucerina presente all’incontro: indi Lino Montanaro  che, dopo un cordiale saluto di benvenuto, ha ringraziato il Vescovo con profonda gratitudine,  per essere qui a Brescia, perché in fondo anche questa comunità è la sua casa e questa è la sua gente, ricordando, inoltre, i profondi legami dei lucerini di Brescia con la città di origine, non scordando il debito di profonda gratitudine nei confronti di Brescia, città che ci ha accolti dandoci lavoro e benessere. Quindi ha preso la parola Monsignor Cornacchia che, dopo aver esternato tutta la sua gioia per essere stato invitato, ha ricordato i suoi trascorsi di giovane sacerdote, di parroco ed i suoi otto anni alla guida della diocesi di Lucera. Quindi il Dott. Lucio Mastromatteo ha accennato al legame storico tra Lucera e Brescia dovuto all’assedio della città di Brescia capoluogo ed alla presa del Castello di Montichiari da parte delle armate di Federico II° di Svevia, di cui facevano parte 7000 saraceni provenienti dalla colonia di Lucera. Infine è stato proiettato un video su Lucera che provocato una profonda commozione tra i presenti. Alle ore 13,00 si è svolto il pranzo di rito con portate ispirate a specialità bresciano che hanno ottenuto il totale apprezzamento di tutti i commensali.  Dalle ore 17,00 il Vescovo ha visitato alcuni monumenti della citta’ di Brescia: il monumento ad Arnaldo da Brescia, il Duomo Vecchio, il Duomo Nuovo, Piazza della Loggia, Piazza Vittoria, Piazza Zanardelli e i Portici X Giornate.

ALCUNE FOTO DELL’EVENTO

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore
Lino Montanaro

"Dialettando" è una rubrica di Lino Montanaro che ha raccolto prima nella sua memoria e poi in appunti, proverbi, modi di dire, espressioni tipiche lucerine, pillole di saggezza popolare, tramandate di generazione in generazione. [biografia]

Lascia un commento