In viaggio con la fantasia


Viaggiare…uno dei desideri più diffusi tra persone di tutte le età. Chi non vorrebbe viaggiare continuamente o almeno una volta nella vita? Si conoscono luoghi mai visti prima, si assaggiano nuovi cibi, nuovi sapori, si conosce gente nuova, si provano nuove emozioni, si fanno esperienze diverse. Ma si può viaggiare con un libro? “La lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno” scriveva Francis de Croisset.
Conosciamo allora libri sul viaggio o libri che ci aiutano a viaggiare o ancora libri a forma di cartina geografica. Pronti a partire? Andiamo!

Buon-viaggio-piccolinoDai 3 anni: BUON VIAGGIO, PICCOLINO!, testo e illustrazioni di Beatrice Alemagna, Ed. Topipittori.
Di albi illustrati che ritraggono il momento della nanna dei nostri piccoli e le operazioni che lo precedono, ce ne sono tantissimi, di ogni tipo e di ogni misura. Ma per restare a lungo nel cuore dei piccoli, un libro deve avere una nota in più rispetto alla cadenza realistica dei momenti e dei piccoli gesti quotidiani che narra.
Deve saper guardare il mondo sconfinato di un bambino dalla sua altezza, con i suoi occhi carichi di meraviglia, colmi di voglia di scoperta, di gioco, di fantasia. Pensare con i suoi pensieri.
Nell’infanzia un guscio di noce può farsi nave, un foglio di carta aeroplano, un sasso può divenire personaggio di mille avventure e un pupazzo di pezza amico insostituibile.
E il momento della nanna? Può essere un viaggio. Le luci e i rumori si abbassano, i ritmi rallentano, si prepara una valigetta, ci si veste per benino…
Beatrice Alemagna è dotata di una raffinata sensibilità verso l’universo infantile. E neanche qui manca l’effetto sorpresa!

 

577fb4141996ab9b17b0501a9e6de1bf fiabe-illustrate-MilleunaMappaDai 5 anni: LeMilleUnaMappa, progetto grafico di Paolo Racca, Ed. Giralangolo (EDT).
La collana LeMilleunaMappa è una raccolta di pubblicazioni sui generis. Si tratta di mappe ingualcibili, idrorepellenti e antistrappo per “viaggiare con la fantasia senza perdere la strada”.
Accrescono capacità cognitive e metacognitive; incrementano l’esperienza di ascolto, interpretazione e comprensione del testo, memorizzazione, schematizzazione dei concetti, organizzazione del pensiero, cognizione dei confini spaziali. Ogni cartina può essere posata sul pavimento o su un tavolino e presenta due facciate ricche di spunti. In foto l’esempio di uno dei vari titoli della collana.

 

 

 

cantalamappaMAPPE-300Dagli 8 anni: CANTALAMAPPA, testo di Wu Ming; ill. di Paolo Domeniconi, Electa Kids.
Un libro per sovversive e sovversivi dagli 8 ai 108 anni”. Guido e Adele Cantalamappa sono i protagonisti di questo libro di racconti. Sono una strana coppia che ama girare il mondo ma, badate bene, non sono dei turisti, sono dei viaggiatori. E tengono un librone dove conservano tutti i loro ricordi di viaggi – al limite fra il fantastico e il vero storico – ed è da qui che nasce l’universo narrativo che ci porta a vivere quindici bellissime storie e a visitare altrettanti posti – di nuovo, reali e non. E ognuna di queste storie a ben vedere è una storia di resistenza, una storia di utopia, una storia di sovversione, una possibilità per un mondo nuovo: ogni storia, insomma, ha una morale.
Il libro nasce da un esperimento precedente: i laboratori condotti in biblioteche e scuole da Wu Ming raccontando ai bambini le cartografie del libro MAPPE, pubblicato da Electa (Premio Andersen 2013).

 

357-Portare-i-piccoli-seconda-edizionePer genitori: PORTARE I PICCOLI di Esther Weber, Ed. Il Leone verde.
Anche questo è viaggiare! Viaggiare comodo e naturale per i piccoli e liberi e naturali per i genitori! In Italia sempre più mamme si avvicinano a questa pratica, si assiste ad un ritorno ad un modo più naturale di crescere i figli, dove per naturale si intende “ritorno alla natura”, alle origini. Come spiega bene Esther Weber nel suo libro, il cucciolo d’uomo è fatto per essere portato, non solo a livello anatomico, ma anche a livello comportamentale e emotivo.
Portare rientra in quello stile di maternage definito “ad alto contatto” e a “basso consumo”. È una pratica che si apprende facilmente e che costa poco ma ricca di grandi soddisfazioni.

 

 

aea74efa-ed79-49f0-8290-2abf4f420ecc_smallPer le famiglie: GIRO GIRO MONDO di Emanuele Pessi e Marco Ippolito, CreativaMente.
Giro Giro Mondo è sicuramente un gioco per chi ama viaggiare e per chi ha la passione per la geografia, ma è un gioco che prima di tutto si propone di sensibilizzarci sulla conoscenza e sul rispetto delle culture diverse dalla nostra. Infatti nel gioco ciascuno è un viaggiatore che ha come obiettivo quello di conoscere gli altri luoghi del mondo e, soprattutto, conoscere nuovi Amici.
Nella metafora del gioco occorre scoprire i veri valori legati al viaggio: l’amicizia con le persone del luogo, il rispetto e la curiosità verso la cultura diversa, la condivisione di tratti di viaggio… e dunque per avere un nuovo Amico bisogna andare una prima volta in un luogo (in una delle 12 Aree del gioco) e poi riuscire a farvi ritorno…
Vince la partita proprio chi per primo riesce ad avere tre Amici, di tre diversi continenti, e fare ritorno a casa propria insieme a tutti loro!

 

Vi aspettiamo in libreria con tanti libri e tanti giochi!
A venerdì 4 marzo con #SassoCartaForbice!

Commenta la notizia

commenti

Tags

Informazioni Autore

Mariangela Maggiore "architetta incantata" dal mondo dei bambini e dalla passione per i libri, titolare e libraia de “Il sasso nello stagno”, libreria-laboratorio dedicata ai bambini, ai ragazzi, ai genitori, e a chi crede che di crescere e di sognare non si smette mai. [continua]

Lascia un commento