15.8 C
Lucera
22 Ottobre 2021
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Copertina Sfogliando

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: “L’ÀNNE TRATTATE A PPÈZZE D’A PÍDE “

realizzazione siti web Lucera

I proverbi e i modi di dire lucerini sono tanti. Di solito la loro origine è lontana e frutto di culture passate. Molto spesso hanno alle loro spalle un riferimento ben preciso, ovvero una storia e un significato, che non molti conoscono, dato che si tratta di detti appartenenti alla tradizione, alcuni scomparsi e altri poco in uso. Allora, non è mai troppo tardi per riproporli e questa rubrica offre un’opportunità piacevole, e speriamo interessante, per saperne di più.

” L’ÀNNE TRATTATE A PPÈZZE D’A PÍDE “

pezzedapiediTraduzione: (L’hanno trattato come una pezza per i piedi).

Significato: “Trattare malissimo qualcuno, umiliarlo, senza il minimo riguardo per la persona e la sua dignità”.

Curiosità: “Le pezze da piedi erano delle strisce di tessuto che si avvolgevano attorno ai piedi e alle caviglie con la funzione delle nostre calze. Tempo addietro erano usate solo dalle classi elevate e dai guerrieri, poi anche dal popolino. Furono utilizzate soprattutto dai soldati; l’esercito italiano le ha adoperate fino a prima della seconda guerra mondiale. In effetti, erano molto pratiche, proteggevano benissimo i piedi, ed erano facili da lavare e sostituire. Esse, dopo un uso prolungato o una lunga marcia, emanavano un cattivissimo odore. Il termine PPÈZZE D’A PÍDE divenne sinonimo di cosa sporca e puzzolente e, in senso figurato, espressione di poco rispetto nei confronti di una persona.”

Rubrica di Lino Montanaro & Lino Zicca

Potrebbero Interessarti

III Stagione 2018 Invito all’Opera: “I Capuleti e i Montecchi” presso il teatro Garibaldi di Lucera

redazione

Combo Studios e CIA’T Studio lanciano il progetto “creativo” #Intervallo

redazione

In cucina con Lucia: Olive nere. Ricetta e conservazione delle olive dolci lucerine

Lucia Ianigro

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: “SQUAGGHIUZZE CAVEDE, SQUAGGHIUZZE, SÒ RUSECARILLE E CAVEDE”

redazione

Tantannarrète, poesie di Enrico Venditti: BOTTE E RESPOSTE

redazione

Dialettando 163 – Modi di dire Lucerini

Lino Montanaro