8.9 C
Lucera
27 Novembre 2022
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Copertina Sfogliando

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: ” ‘NEN FACÈNNE ‘U SMOCCHE!”

realizzazione siti web Lucera

I proverbi e i modi di dire lucerini sono tanti. Di solito la loro origine è lontana e frutto di culture passate. Molto spesso hanno alle loro spalle un riferimento ben preciso, ovvero una storia e un significato, che non molti conoscono, dato che si tratta di detti appartenenti alla tradizione, alcuni scomparsi e altri poco in uso. Allora, non è mai troppo tardi per riproporli e questa rubrica offre un’opportunità piacevole, e speriamo interessante, per saperne di più.

pavoneggiarsi” ‘NEN FACÈNNE ‘U SMOCCHE!”

Traduzione: (Non pavoneggiarti ).

Significato: “Evita di assumere un atteggiamento superbo e vanitoso, di darti un sacco d’arie, di fare   lo spaccone”.

Curiosità:La locuzione prende origine sicuramente dall’inglese, dal verbo fumare (to smoke). Durante la seconda guerra mondiale Lucera è stata liberata dai soldati canadesi e americani i quali erano solito regalare ai giovani delle sigarette. Questi con queste sigarette in bocca si pavoneggiavano con dense volute di fumo a spirale, sognando di essere in America, fra musiche languide, ammalianti donnine e tanto whisky, da qui “Face ‘u smocche”. Anche ai bambini gli americani regalavano sigarette, ma di cioccolato, con le quali essi immaginavano di fumare, pretendendo di aspirare e sbuffare un immaginario fumo”.


Rubrica di Lino Montanaro & Lino Zicca

Potrebbero Interessarti

Dialettando – “A Lucera si dice 17”, parole che nel dialetto lucerino indicano una cosa, il suo esatto opposto o anche altro

Lino Montanaro

Sfogliando: ” CÚME PAGAZZEJE, ACCUSSÌ PETTAZZAJE“

redazione

Lo Stabat Mater di Pergolesi, ingresso gratuito presso la Basilica Santuario San Francesco Fasani di Lucera

redazione

Feste patronali Lucera, il programma completo

redazione

Nasce “Alla ricerca delle Edicole Votive”, progetto volto a valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Lucera

redazione

XIV domenica Tempo ordinario – Anno C | commento al Vangelo Domenicale di Don Arturo Di Sabato