13.3 C
Lucera
26 Ottobre 2021
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Eventi

La Diocesi di Lucera-Troia promuove la settimana della cultura e della spiritualità

settimana della cultura e della spiritualità
realizzazione siti web Lucera

In occasione della Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, che cade quest’anno il 17 maggio, siamo tutti invitati a riflettere sulle nostre capacità di creare un dialogo costruttivo, che parta dalla famiglia e si estenda a tutta la Chiesa e alla Comunità civile.

In occasione di un evento così importante, la Diocesi di Lucera-Troia ha organizzato la Settimana della Cultura e della Spiritualità, nei giorni che vanno dall’11 al 16 maggio 2015, rispettando il seguente calendario:

11 maggio ore 19.00: riflessione comune sul ruolo della parrocchia nella mediazione comunicativa.

12 maggio ore 19.00: storie concrete di vita proposte dal film Disconnect.

13 e 14 maggio ore 19.00: Mimmo Muolo ed Enzo Quarto relazioneranno sulle riflessioni di Papa Francesco sulla famiglia e su come si è passati da una comunicazione reale a una virtuale.

15 maggio ore 20.00: storie tra adolescenti proposte dalla Compagnia teatrale di Casalvecchio

16 maggio ore 20.00: premiazione dei giovani che risulteranno vincitori del concorso “Comunicare la famiglia, alla presenza del cantautore Tony Nevoso.

Tutti gli incontri si terranno presso la Sala Giovanni Paolo II di Lucera, ubicata in via Spagnoletti Zeuli, ad eccezione di quello del 14 maggio, che si terrà a Troia presso l’Auditorium Antonio Pirotto (Asilo San Benedetto).

Potrebbero Interessarti

Giornata Internazionale del Jazz Lucera

redazione

Si celebra oggi a Lucera la GiV Giornata Internazionale del Volontariato e Tavola Rotonda

redazione

“Riflesso”, nuovo album della cantautrice foggiana Diorha’

redazione

Mattinate FAI d’inverno: A Lucera monumenti raccontati dagli occhi degli studenti

redazione

Nuovo appuntamento alla Paisiello di Lucera per “Voce di Viola”

Isabella Capobianco

“Emergenza educativa: donne e minori vittime di violenza”. Incontro al Convitto Bonghi

Isabella Capobianco