14.1 C
Lucera
27 Febbraio 2024
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Copertina I quadernetti Libri

“I ceicule”, Quadernetto di Romano Petroianni

realizzazione siti web Lucera

romano petroianni

“I ceicule”, Quadernetto di – Romano Petroianni (leggi biografia)

I ceicule
(I / c-icul)

Uno dei tanti termini del dialetto lucerino espresso di solito al plurale, anche ridotto con “I cicule” (I / cicul) oppure maggiorato con “I ceicheule” (I / c-ich-ul), e al singolare con “U cecule” (U / c-cul), impropriamente tradotto in italiano con “I ciccioli” e “Il cicciolo”, così riportato in tutte le fonti letterarie:

– “cicciolo”, nome maschile, ciò che resta dei tocchi di grasso del maiale dopo essere stati fusi per ricavarne lo strutto. Derivazione di “ciccia” –

– “ciccia”, sostantivo femminile, carne da mangiare (specialmente nel linguaggio infantile) simile a grassezza, pinguedine, al lardo, il grasso dell’adipe. Dal latino “insicium” (salsiccia) –

Le regole della grammatica di Lucera contenuta nel mio voluminoso libro di 3400 pagine..

Puoi continuare la lettura, aprendo gratuitamente in pdf l’intero quadernetto

pdf-download-icon

Potrebbero Interessarti

Presentazione del libro “Templari e Giovanniti nel Mezzogiorno Normanno-Svevo” di Vito Ricci a Lucera

redazione

Pillole Dialettali, Storie Singolari

Lino Montanaro

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: ” MÒ CHE ÀMMA FFÀ, L’OPERE I STRAZZULLE?”

redazione

Dialettando 232 – Modi di dire Lucerini

lucerIn0d0c

Il G.A.V.I. di Lucera avvia il programma “Vette di Puglia” dal 9 ottobre, alla riscoperta del nostro territorio

redazione

Sfogliando: “‘A NZÉRTE PE FFÀ PÁNE E PEMMEDORE, U PÁSTE I SSIGNÚRE”

redazione