16.1 C
Lucera
26 Maggio 2024
Lucera.it – Giornale Online sulla città di Lucera
Copertina Pillole Dialettali

Pillole Dialettali, ricordi d’infanzia: U coccò sbattùte che nu poche de marsale

realizzazione siti web Lucera

Quando senti dire u cocco’ sbattúte, si aprono subito i cassetti della memoria. Sapori e profumi di un tempo e riaffiorano alla mente immaginando la nonna o la mamma che lo preparava per la prima colazione.

Quando eravamo ragazzi, le nostre giornate scolastiche, spesso, iniziavano con questa colazione d’eccezione che serviva a fornirci un supplemento di energia. Prepararlo era facilissimo: si rompeva un uovo, si separava l’albume dal tuorlo rosso e si metteva, quest’ultimo, in una tazza o ciotola, si aggiungeva lo zucchero e con un cucchiaino lo si sbatteva energicamente fino a farlo diventare bello, cremoso e di color giallo oro.

U cocco’ sbattúte per le nostre mamme, a torto o a ragione, era uno degli alimenti necessario più efficaci per farci crescere sani e bene. Condizione essenziale per ottenere un buonissimo uovo sbattuto era che le uova dovevano essere freschissime, Ne veniva fuori un alimento di grande valore nutritivo da un caratteristico sapore gradevole . A volte, ma questa variante era riservata per gli adulti, , si aggiungeva un goccino di marsala, o di caffè e il sapore diventava accattivante.

Le ultime volte che l’ho assaporato è stato quando mia madre me lo preparò in occasione degli esami orali di maturità; lo mangiai inzuppando i savoiardi. Presentarlo adesso ai nostri figli come colazione, è impensabile.

Ai miei tempi c’era una leggenda metropolitana, riguardante gli adulti, che affermava che u cocco’ sbattúte era afrodisiaco: l’uovo donava energie, poi ci pensavano lo zucchero e il Marsala a fare il resto.

Credits Foto: Pixabay.com

Potrebbero Interessarti

Dialettando 255 – Modi di dire Lucerini

Lino Montanaro

Dialettando 266 – Modi di dire Lucerini

Lino Montanaro

“Cocce prejatoreje e fuca coste”, Quadernetto di Romano Petroianni

Romano Petroianni

Sfogliando – Detti e Contraddetti…così per dire: “STASÈRE ÀMMA JÍ O’ CINEME”

redazione

Dialettando 168 – Modi di dire Lucerini

Lino Montanaro

Pillole Dialettali, Storie: ‘ÀMMA FFÀ A CAGNE FEGURÍNE?”

Lino Montanaro